lunedì 28 novembre 2011

Body Worlds

Tempo fa sono andato a vedere una mostra davvero singolare. "Body Worlds - Il Vero Mondo del Corpo Umano" creata da Gunther Von Hagens, anatomapatologo tedesco. Ha inventato una tecnica, la plastinazione, che permette la conservazione dei corpi, inclusi tessuti e organi, tramite la sostituzione dei liquidi corporei con dei polimeri di silicone, permettendo così di conservare i tessuti intatti mantenendo inalterati i colori e arrestando la decomposizione. e in questa mostra, si vedono autentici campioni del corpo umano.
Lo scopo di questa mostra è quello di far conoscere i meccanismi vitali e il funzionamento degli apparati come quello cardiaco o respiratorio e mostrare le differenze tra organi malati e sani e si prefigge anche lo scopo, grazie alle tantissime tabelle presenti, di divulgare ed educare sui temi della salute, del benessere e della corretta nutrizione.
Insomma, una vera e propria "full immersion" nel mondo dell'anatomia ed è stata un'esperienza davvero singolare e molto istruttiva, al di là di quanto possano apparire macabri le opere rappresentate, ma come lo stesso Von Hagens afferma “La morte è un fatto normale, è parte della vita. E’ la vita ad essere eccezionale”.
(questo il sito della mostra tenuta a Roma dove ci sono tantissime informazioni sul mondo "Body Worlds")

(questa è la rappresentazione di un uomo che gioca a basket)


(questa è la rappresentazione di una donna che danza)

See Ya

6 commenti:

Bloodydarkness ha detto...

Sono daccordo con Van Hagens, la morte è parte della vita, una costante che si deve accettare così come si accetta la nascita di una nuova vita. Non farlo sarebbe da ipocriti... Non è macabro ma realistico, inoltre aiuta a guardare in modo obiettivo le conseguenze del nostro modo di vivere.

R.

Necrolust ha detto...

Grazie per le tue parole. Hai perfettamente ragione e hai colto in pieno il senso delle mie frasi

Il Gatto Nero ha detto...

..Posso invidiarti un pochino???Splendida mostra, una delle tante che da quando non sono più nella Capitale ho perso. SIGH!

Necrolust ha detto...

Eri nella capitale ??? Mi dispiace :P

Iolanda ha detto...

troppo belle le opere d'arte di Van Hagens, beato te che le hai potute vedere di persona, io devo accontentarmi delle gallerie online, nella speranza che prima o poi venga da 'ste parti...

Kiicsiga ha detto...

Grazie mille per questo post, non sapevo che avessero portato la mostra a Roma. Ahh, ancora un mese, vorrei tanto andarci.
Dev'essere una bella esperienza conoscere con i nostri occhi l'anatomia in sé. :)